.5 Chang-Quan

长拳 : La boxe lunga

La quinta tecnica fondamentale dello Shaolin-Kung-fu si chiama “Tai-zu Chang-Quan. Fondata da Zhao-Kuang-Yin, il Tai-zu della Dinastia Song, fu in seguito sviluppata dai Maestri del Tempio Shaolin di Song-shan. Con i suoi abbondanti contenuti, l’attacco e la difesa a corta distanza, e con movimenti flessibili ed efficaci in combattimento, lo Shaolin Tai-zu Chang-Quan, appartiene allo stile della mano corta di Shaolin-Kaman.

Nel “Manuale dello Shaolin Kung-fu”, “Pugno lungo” vuole dire colpo di mano a breve distanza, mentre “Pugno corto” si riferisce al colpo di mano a lunga distanza.  A Shaolin c’è una canzone che glorifica quest’antica tecnica di combattimento: “Il pugno lungo di Tai-zu arriva ovunque. Forte e duro, è glorificato da tutti. Sorprende la terra, il cielo e il mare. Muove le montagne, e spacca la pietra. Il pavone guarda al sole, la rondine sfiora l’acqua, la tigre rincorre la preda, il drago agita la sabbia.”

Lo stile Tai-zu Chang-Quan è caratterizzato da tecniche esplosive, di lotta, di stretta, di pressione, d’attacco e difesa, di cattura e di spinta, e infine d’apertura e chiusura. Usando attacchi semplici e lineari la tecnica di combattimento Chang, prevede di limitare al minimo i movimenti, attendendo le iniziative dell’avversario o anticipandole. Questa tecnica di combattimento altamente sofisticata richiede almeno dieci anni di esperienza nel Kung-fu prima di poter essere avvicinata.

.

阿 彌陀佛

Be Sociable, Share!
 

Bad Behavior has blocked 695 access attempts in the last 7 days.