鶴拳 He-Quan

“Dalla gru bianca impariamo la grazia e l’autocontrollo”


Lo stile della gru si pratica per sviluppare l’abilità e il Qi. I Testi vedici affermano: “Il saggio deve controllare tutti i sensi e rimanere immobile come la gru e compiere ciò che si è prefisso nel momento, nel luogo e nella circostanza favorevole.” L’”essenza” della gru è dunque la stabilità, espressa attraverso la grazia e l’autocontrollo.

Il fattore più importante nello stile della gru sono le gambe e il suo spirito dipende dal silenzio. Lavorando sull’equilibrio e la stabilità delle gambe, lo stile della gru rafforza il sistema nervoso, perché come afferma un proverbio Shaolin: “La radice dei nervi si trova nei piedi.”

Questo stile è particolarmente adatto per chi non è molto veloce nè troppo lento. Esso richiede l’interiorizzazione della mente e il rilassamento delle braccia, fattori che permettono la libera circolazione del Qi. In questo modo la mente e le mani saranno perfettamente coordinate. Dopo molto tempo che pratica l’interiorizzazione della mente, il Monaco dovrebbe sentire che la sua immaginazione viene trasportata nel passato. Nello stile della gru le spalle devono sempre essere rilassate, le mani e i piedi in armonia. Di fronte all’avversario si deve restare tranquilli, con la mente priva di pensieri negativi. Lo stile della gru bianca sviluppa la potenza a frusta, le tattiche evasive, i movimenti dell’anca, la calma e l’equilibrio psicofisico. La mano dello studente deve atteggiarsi al becco, alla zampa e alle ali della gru. Il becco della gru riduce la superficie d’impatto concentrando la forza impressa in un punto preciso. Si utilizza il becco della gru per colpire i centri nervosi, gli occhi e la trachea dell’avversario. La zampa della gru è usata per parare gli attacchi e per colpire i genitali, lo sterno, il mento, il viso dell’avversario.

.

阿 彌陀佛

Be Sociable, Share!
 

Bad Behavior has blocked 593 access attempts in the last 7 days.