空 KONG (ARTI INTERNE)

.
“Soltanto colui che è in armonia con se stesso
sarà in armonia anche con l’esterno.”

Esiste una dicotomia nell’addestramento nello Shaolin kung-fu che consiste da un lato nel raffinare il Qi che circola all’interno del corpo umano e dall’altro nel temprare i muscoli, i tendini, le ossa e la pelle che ne costituiscono la parte esteriore.

“Raffinare il Qi significa fondamentalmente rimuovere tutti gli impedimenti del suo flusso presenti nel sistema dei meridiani e, per “temprare l’esterno del corpo umano”, s’intende principalmente attivare tutte le articolazioni del corpo umano.

Allo scopo di rinvigorire il suo fisico, un praticante di Shaolin kung-fu deve anche dedicarsi alla regolazione del respiro.

Gli esercizi respiratori mirano ad intensificare l’impatto potenziato del Qi che apre di forza tutti i punti chiave ostruiti o parzialmente ostruiti, così che il Qi dei meridiani possa passare liberamente attraverso questi punti energetici.

Le caratteristiche del kung-fu interno si basano sulla ricerca dell’unione tra

  • “concentrazione della mente” (yi),
  • “cuore” (xin) e
  • “energia” (Qi)

per generare la “forza” (jing).”

D’altra parte il praticante deve eseguire fedelmente tutti i modelli stilizzati di addestramento (tao-lu) del Kung-fu esterno. Le caratteristiche “esterne” e “interne “ si devono collegare, poiché lo Shaolin Kung-Fu è una combinazione di “esterno” e “interno”.

Questo addestramento è finalizzato a tonificare i muscoli, i tendini, le ossa e la pelle. Lo scopo di un praticante di Shaolin Kung-fu è quello di regolare il flusso di sangue e quello del Qi per armonizzare il movimento di tutte le articolazioni maggiori e minori nel suo corpo.

Un addestramento armonico rinforza organi e visceri, irrobustisce i muscoli e tendini, previene gli ostacoli al flusso di Qi e del sangue, migliora l’efficacia dei sistemi metabolico e antipatogeno e permette una distribuzione più uniforme dei fluidi del corpo. Tutti questi fattori combinati contribuiscono alla formazione di una costituzione forte e vigorosa.

I Maestri Shaolin concludono questo argomento con un insegnamento spirituale:

“Quando una persona raggiunge l’illuminazione, cioè si libera da ogni desiderio materiale e da tutte le qualità materiali, supera la distinzione tra le azioni esterne e le azioni interne e in quel momento la differenza tra il sè individuale e il Sè universale, preesistente all’illuminazione, è annullata proprio come quando il sogno finisce: la distinzione tra il sogno e colui che sogna non esiste più.”

E’ evidente che lo Shaolin Kung-fu pone l’accento sia sul combattimento fisico, sia sulla concentrazione mentale, sia sulla realizzazione spirituale. Questa equilibrata disciplina psicofisica e spirituale fa di Shaolin la scuola di Arti Marziali più importante della Cina.

.

阿 彌陀佛


Be Sociable, Share!
 

Bad Behavior has blocked 589 access attempts in the last 7 days.