. Contemplazione

Contemplazione, o movimento controllato della psiche, significa focalizzare la mente in un’area limitata, che diventa l’oggetto della concentrazione, in modo che le immagini mentali diventino più intense e il potere d’attenzione aumenti.

Si deve creare il vuoto (di contenuti psichici materiali), inserendosi per mezzo dell’intelligenza spirituale risoluta, nell’intervallo tra un’onda d’interferenza psichica e l’altra (samadaya mano hrdi), e accrescendo il più possibile questo lasso di tempo.

I contenuti psichici relativi (nomi, forme, qualità e attività materiali), si neutralizzano sostituendoli con quelli assoluti (nomi, forme, qualità e attività spirituali).

L’oggetto della concentrazione deve essere di natura spirituale, come il Nome divino, la divinità nel tempio o sul loto del cuore e le qualità trascendentali del Signore Buddha.

Allo stadio iniziale, il Monaco neofita deve sempre impegnarsi nell’ascolto del Nome divino, poi quando sviluppa attaccamento per quest’ascolto raggiunge il livello di accettazione .I testi affermano: “Sostenuti da una ferma convinzione, ci si deve elevare gradualmente, passo dopo passo, con l’aiuto dell’intelligenza fino a raggiungere la perfetta concentrazione e fissare la mente solo sul sé, senza pensare ad altro”.

Lo stadio successivo è il ricordo (smaranavastha), che in un primo tempo può essere interrotto, ma più tardi diventa costante. Narra una leggenda che una volta, durante i nove anni di ritiro nella caverna, Bodhidharma si addormentò durante la meditazione (pi-kuan): e deluso si recise le palpebre; le quali, cadendo sul terreno, germogliarono nella prima pianta di tè. Da quel tempo, il tè (Chà), è utilizzato dai Monaci Chan come una protezione contro il sonno. Anche se dovessero presentarsi distrazioni dall’oggetto di concentrazione, la mente deve essere riportata indietro. “Dovunque vada errando a causa della sua natura agitata e instabile, la mente deve essere senz’altro ritratta e ricondotta sotto il controllo del sé”. Quando il ricordo è ininterrotto, diventa concentrazione e prende il nome di meditazione.

.

阿 彌陀佛

Be Sociable, Share!
 

Bad Behavior has blocked 504 access attempts in the last 7 days.