MTC – Curarsi secondo le stagioni

.
CURARSI SECONDO LE STAGIONI - CORSO 2015+Le scienze moderne dimostrano la correttezza della lezione ippocratica relativamente alle interazioni tra clima e salute portando continuamente dati a supporto dell’impatto che il clima ha sull’organismo. L’uomo, abituato da secoli a vivere in climi ben definiti, si è trovato sbalzato in ambienti climatici nuovi e sconosciuti. Se pensiamo alla regione italiana, per esempio, che tutti sappiamo appartenere a zone dal clima temperato, ci accorgiamo come in realtà le stagioni siano profondamente cambiate. Non più il ponentino, non più una lunga primavera, ma una stagione con forti estremi di caldo e fresco e con piogge spesso ad andamento monsonico.
E tutto ciò incide, sempre più frequentemente, sul nostro benessere e ci fa sentire più fragili. Come poterci aiutare? Possiamo solo subire questi eventi e al più prevederli attraverso un buon sistema meteo o possiamo cercare di mettere in atto pratiche e stili di vita che ci rafforzino e ci consentano di adattarci meglio a queste variazioni?
L’antica cultura popolare insegnava all’uomo a vivere e a curarsi secondo le stagioni e aveva anche nozione di come egli fosse influenzato dai cicli cosmici. La moderna medicina, sino a poco tempo fa, aveva invece trasmesso una visione dell’uomo legata a una tradizione di pensiero riduzionista, per cui l’uomo era concepito come un essere a se stante, separato e isolato dal suo ambiente, solo con le sue malattie come una navicella spaziale nel vuoto. Ormai questa visione è stata superata anche grazie al recupero di concezioni più tradizionali del rapporto uomo/ambiente.

.

Un aiuto ad adattarci ai cambiamenti del clima e delle stagioni ci può perciò venire dalle medicine che si rifanno a visioni tradizionali dell’uomo e della vita e che hanno un approccio olistico; l’uomo è considerato, tanto nella salute quanto nella malattia, un tutt’uno, con relazioni d’influenza reciproca tra le parti che lo compongono e con il sistema naturale e socio-ambientale in cui è inserito. Per esempio, per la MTC, l’uomo è un soffio cosmico che segue i cicli e le leggi della natura e dell’avvicendarsi delle stagioni; il suo stato di salute dipende da come e da quanto riesce a seguire questi ritmi e ad adattarsi ad essi. Secondo tale medicina le stagioni sono le variazioni del presentarsi dell’energia cosmica, che determina i cambiamenti e le trasformazioni della natura, ma anche di tutti gli esseri viventi. Per questo la MTC insegna all’uomo a prendere coscienza dell’energia del momento, per regolare la sua condotta in funzione del suo benessere e per la prevenzione delle malattie.
.
La medicina cinese con il suo corpo dottrinale unitario, grazie allo studio e all’interpretazione degli equilibri che sorreggono la salute e degli squilibri che portano alla malattia, offre una serie di tecniche e metodiche che sono state messe a punto lungo i secoli e sperimentate sul campo per supportare la salute e il benessere dell’uomo.
In questo corso ci proponiamo di presentare le analogie, le differenze e i principi che collegano il sapere tradizionale riguardante gli effetti del clima sulla salute al sapere moderno occidentale. Verranno così approfondite le situazioni critiche che l’organismo viene a subire per il solo fatto di essere sottoposto alla ciclicità stagionale.
Stagione dopo stagione descriveremo i disturbi più frequenti e i relativi strumenti per far sì che l’organismo possa più facilmente e più rapidamente possibile adattare la sua omeostasi alle variazioni stagionali.
.
Tra le tante tecniche sarà prima di tutto illustrata la digitopressione su punti di agopuntura conosciuti e insegnati da una tradizione millenaria che, se adeguatamente stimolati, sono in grado di regolarizzare il fluire dell’energia nel corpo e di riportarla in uno stato di equilibrio. Secondariamente, ma non meno importante, saranno presentati gli insegnamenti per alimentarsi in modo corretto. La dietetica cinese, scienza da sempre usata per prevenire e curare le malattie, si basa sui concetti di “sapore” e di “natura” dei cibi, analizzati e studiati in stretta relazione con gli organi e le stagioni.
Saranno poi indicate delle piante medicinali, tratte dalla farmacopea occidentale, che hanno capacità adattogene, toniche e curative sui mali stagionali.
.
Così chi ha veramente a cuore la sua salute ed è abituato a vivere il cambiamento stagionale solo cambiando d’abito, diventerà consapevole del fatto che risentiamo dei cicli cosmici e dell’alternarsi delle stagioni sin nel più profondo del nostro essere. Con l’aiuto delle due medicine, la nostra e quella cinese, impareremo a nutrirci in modo da compensare gli squilibri energetici, diventeremo consapevoli di come il clima possa influire sul nostro umore, sul sonno e sulle esigenze fisiche del nostro corpo. Ogni momento ha la sua “energia” e ignorarlo significa contravvenire all’ordine naturale, ai ritmi intrinseci di ogni vita.
Solo così impareremo a “vivere” la prevenzione, non solo sottoponendoci a esami di laboratorio come insegna la nostra medicina, ma anche capendo come alimentarci, muoverci, dormire, respirare, rilassarci stagione dopo stagione, per ritrovare l’equilibrio psico-fisico in cui consiste la salute.
.
Per questo sono proposti quattro appuntamenti, uno per ogni stagione, che ci aiuteranno ad affrontare lo scandire del passaggio del tempo:
  • Primavera (21-22 marzo 2015);
  • Estate (6-7 giugno 2015);
  • Autunno (26-27 settembre 2015); 
  • Inverno (14-15 novembre 2015).

.

DOCENTI: Dott.Emilio Minelli , Fabrizia Berera (sinologa) e Gabriela Crescini (biologa ed esperta di botanica farmaceutica). Centro collaborante OMS per la Medicina Tradizionale – Università degli Studi di Milano.
.
PER INFO & ISCRIZIONI:
info@shaolintemple.it3927709323

.

南无阿弥陀佛

 

Be Sociable, Share!
 

Bad Behavior has blocked 506 access attempts in the last 7 days.